LO PSICOLOGO DEL 2019

Lo psicologo è un professionista del benessere a 360°.
Quando è consigliabile rivolgersi allo psicologo?
Un aspetto fondamentale è quello di contattare lo psicologo appena compaiono i primi sintomi della patologia. In tal modo risulta più semplice agire su di essi.
Normalmente, infatti, si aspetta che la patologia sia grave prima di rivolgersi allo specialista.
Che differenza c’è tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra?
Innanzitutto per tutelarsi è bene andare a verificare nel sito nazionale dell’ordine degli psicologi (www.psy.it) la presenza dello psicologo al quale ci si è rivolti.
Lo psicologo lavora sul disagio mentale servendosi di strumenti diagnostici e di tecniche specifiche per operare consulenza e sostegno psicologico al singolo, alla famiglia ed ai gruppi.
Lo psicoterapeuta ha una preparazione più approfondita in quanto, oltre alla laurea, ha frequentato una scuola di specializzazione quadriennale in psicoterapia. Possiede dunque maggiori strumenti terapeutici che gli consentono di agire più in profondità nella vita del paziente.
Lo psichiatra possiede una laurea in medicina e chirurgia ed una specializzazione in psichiatria. Può prescrivere dei farmaci ai suoi pazienti.
Per quali patologie ci si può rivolgere allo psicologo?
Nell’immaginario comune lo psicologo entra in azione per patologie quali depressione, ansia, attacchi di panico.
Il campo d’azione è ben più vasto e complesso: va dai problemi di apprendimento a quelli di coppia, dall’insonnia ai disturbi alimentari.
Lo psicologico, inoltre, è un professionista del benessere a 360° che può dare il suo supporto in ambiti che vanno dallo sport alla pubblicità.
L’ uso di strumenti psicodiagnostici (test, questionari ed altri) permette al professionista di acquisire ulteriori informazioni sull’utente, in tal modo viene elaborato un progetto terapeutico ad hoc.
Quale è la sua formazione specifica?
Ho conseguito una laurea quinquennale in psicologia, ho fatto un tirocinio annuale e dopo il superamento dell’esame di stato mi sono iscritto all’albo degli psicologi. Ho frequentato una scuola quadriennale in psicoterapia che mi permesso l’annotazione nell’albo degli psicoterapeuti.
Ho conseguito un master in psicologia dello sport.
Ho una formazione in ipnosi medica.
Frequento, inoltre, eventi di carattere psicologico che mi consentono un aggiornamento continuo.
Quali sono le patologie più diffuse?
La depressione e l’ ansia rappresentano le malattie mentali che colpiscono milioni di persone in tutto il mondo.
La depressione è un male particolarmente invalidante che nei casi più gravi può condurre anche al suicidio. E’ per questo che serve una diagnosi precoce alla quale segua un intervento tempestivo. Quando questa patologia si cronicizza è auspicabile un intervento congiunto di uno psicoterapeuta e di uno psichiatra. Quest’ultimo cura la parte farmacologica dell’intervento.
Anche l’ansia è una patologia invalidante che è caratterizzata da una eccessiva preoccupazione, spesso immotivata, per il futuro. Ad essa è legata l’insonnia e, se trascurata, può portare agli attacchi di panico.
Come possiamo prevenire le malattia mentali?
A parte il caso di patologie ereditarie, il modo migliore per prevenire questo tipo di patologie è lo stile di vita.
Uno stile di vita sano comprende una sana alimentazione, attività fisica ed una serena vita sociale. A tutto ciò possiamo aggiungere qualche hobbies ed alcune ore di volontariato.
Anche il sonno è molto importante perché permette all’organismo di rigenerarsi.

CONTATTAMI